Terapia del Campo vitale

Introduzione

Nel corso di milioni di anni la vita sulla Terra si è sviluppata sotto l’influenza delle radiazioni naturali presenti nell’ambiente. La principale fonte di queste radiazioni è il Sole mentre una piccola parte è generata tra l’atmosfera e la stessa superficie terrestre. Se da una parte ogni creatura vivente è in permanente interazione con un numero infinito di frequenze e campi e ne viene permeata ed influenzata, d’altra parte ogni organismo vivente genera esso stesso radiazioni di bassa intensità.

Questa realtà ed il suo significato per la nostra salute sono stati fino ad oggi trascurati dalle ricerche mediche tradizionali.

La medicina classica ancora tenta di spiegare il processo della divisione cellulare, il quale funziona sempre perfettamente (a prima vista quasi inspiegabilmente) tramite processi biochimici: si suppone che venga iniziato all’interno della cellula dal movimento casuale di alcune molecole.

Oggi, sembra molto più logico ritenere che ci siano uno o più livelli di controllo a gestire l’immensa precisione e complessità dei processi che avvengono all’interno dell’organismo.

Gli studi degli ultimi decenni condotti in centri di ricerca di biofisica suggeriscono che almeno uno dei sistemi di controllo sia di natura elettromagnetica e di conseguenza che lavori con e attraverso frequenze e campi. Noi definiamo questo sistema di controllo come il “Campo Vitale (Vitalfeld)“.

La Tecnologia del Campo Vitale (VitalfeldTechnologie).

La Tecnologia del Campo Vitale (VT) è stata sviluppata basandosi sulle seguenti osservazioni: corpo e Campo Vitale interagiscono costituendo così l’organismo vivente. Se la sinergia funziona come previsto dalla natura l’organismo è in salute; in caso contrario diviene indebolito o sviluppa la malattia.

Ogni organismo sano possiede specifici, tipici campi elettromagnetici, ritmi ed impulsi con le correlate informazioni. Tutto ciò compone il suo Campo Vitale, simile ad una impronta digitale, non uguale a nessun altro.

Dal momento che è permanentemente esposto ad influenze esterne esso si autoregola in ogni momento ad ogni data situazione per mantenere l’ottimale distribuzione energetica e l’ordine interno.

L’organismo ammalato non riesce più a fare questa autoregolazione allo stesso modo e con la stessa facilità di un organismo in salute, ma devia da essa. Queste deviazioni si manifestano in cambiamenti di frequenza, intensità e ritmo.

Il progresso degli ultimi decenni ha portato la comparsa di nuove fonti di interferenza elettromagnetica (basti pensare alle emissioni dei telefoni cellulari, antenne wi-fi, elettrodomestici ecc) costringendo ogni organismo ed il proprio Campo Vitale ad interagire con esse talvolta con esiti tutt’altro che benefici.

A tutto ciò si aggiunge la quotidiana e ormai pressoché inevitabile interazione con sostanze chimiche presenti in cibi e prodotti vari con conseguente stress e perturbazioni del Campo Vitale.

Il sistema Vitalfeld costituisce elettivamente una risorsa insostituibile nella terapia delle patologie legate all’elettrosmog proprio perché il principio di funzionamento della Tecnologia Vitalfeld è basato sulla comprensione che una influenza regolatrice può essere esercitata sul Campo Vitale da specifiche stimolazioni e che in questo modo (a causa dell’interdipendenza tra Campo Vitale ed i processi nell’organismo) i processi rigenerativi e di guarigione possono essere proposti e supportati.

 

Il Sistema Vitalfeld integra il metodo della regolazione delle oscillazioni del campo elettromagnetico del paziente (Campo Vitale) con i principi della Medicina Tradizionale, della Naturopatia, della Medicina Olistica e dell’Epigenetica (branca della Biologia Molecolare che studia le mutazioni genetiche e la trasmissione di caratteri ereditari non attribuibili direttamente alla sequenza del DNA) per rispondere in modo mirato alle esigenze di equilibrio energetico dei singoli individui, scegliendo di volta in volta il programma più consono.

Tratto caratteristico di questo sistema è la ritrasmissione al paziente solo di una piccola parte delle frequenze comprese nell’ampio spettro delle sue oscillazioni, consentendo così all’organismo di reagire meglio e più intensamente ai segnali terapeutici.

Inoltre sono da evidenziare la cura del dettaglio di ciascuna fase del trattamento, dalla diagnosi precoce al trattamento dei disturbi e delle patologie, e il costante monitoraggio dei parametri terapeutici rilevati, reso possibile dagli apparecchi computerizzati appositamente sviluppati.

Il Trattamento

Durante la fase iniziale diagnostica del trattamento vengono inviati al paziente 100 milioni di impulsi a bassa intensità e diversa forma d’onda per misurare le strutture energetiche di oltre 625 elementi del corpo e di 13 sistemi corporei e rilevare l’eventuale presenza di influenze elettromagnetiche negative di allergeni, sostanze contaminanti, tossine, metalli pesanti ecc. che possono colpire il paziente.

Le oscillazioni elettromagnetiche di risposta emesse dal paziente vengono poi convogliate tramite elettrodi nel sistema di misurazione Vitalfeld, dove un sofisticato spettro ottico inizia a elaborare tutti i parametri fisici delle onde elettromagnetiche rilevate, confrontandole con i profili delle persone senza patologie presenti nella banca dati.

Uno specifico filtro biologico provvede alla separazione delle frequenze armoniche (sane) da quelle disarmoniche (patologiche). Le frequenze sane vengono amplificate e poi inviate al paziente, mentre quelle patologiche vengono invertite di polarità prima di essere restituite al paziente.

Queste due azioni combinate hanno un’azione terapeutica profonda, duratura e calibrata sulle caratteristiche peculiari del paziente.

 

In sintesi nell’arco di 8 minuti la tecnologia Vitalfeld con il Global Diagnostic, lo strumento diagnostico del sistema, stimola l’organismo un numero infinito di volte, misura le reazioni, analizza i dati e li processa per il medico. Il metodo di misurazione non solo è veloce ma fornisce un’istantanea “immagine” delle condizioni del Campo Vitale.

La misurazione può tuttavia essere ripetuta senza problemi ad ogni istante dell’intero periodo di trattamento per registrare i progressi dei cambiamenti e quindi monitorare i prefissati sviluppi del Campo Vitale.

L’interpretazione dei risultati della misurazione e le conseguenti azioni terapeutiche sono, come in tutte le altre metodiche, responsabilità del medico che può includerli direttamente in un trattamento mirato con l’aiuto del dispositivo.

Come in tutti i trattamenti tuttavia il successo dipende principalmente dalla cooperazione tra medico e paziente.

Cosa si percepisce durante il trattamento

La maggior parte delle persone percepisce molto poco o niente, anzi spesso esse diventano più calme e rilassate o si addormentano per un breve periodo. Soggetti particolarmente sensibili possono percepire un senso di perfusione del corpo o di alcune parti di esso. E’ comunque un trattamento piacevole e perciò adatto anche a persone sensibili e bambini.

Dopo il trattamento

L’organismo una volta stimolato continuerà a processare gli impulsi divenendo così sempre più preparato ad autoregolarsi. Importante è l’apporto di acqua per drenare le sostanze tossiche ed eventualmente una dieta con integratori specifici. Da evitare l’eccessivo lavoro fisico e le bevande alcoliche dal momento che entrambi consumano l’energia del corpo ed interferiscono con i processi di autoregolazione conseguenti alla stimolazione.

Talvolta, alcune ore dopo il trattamento, può insorgere la necessità di riposare; in tal caso, se possibile, un riposo può essere di estremo beneficio per una buona riuscita della terapia.

Rischi ed effetti collaterali

Il trattamento con la Vitalfeldterapia non è pericoloso, tuttavia devono essere comunicate al medico eventuali controindicazioni quali gravidanza, allattamento, protesi, pacemaker, trapianti ecc.

Allo stato attuale non sono pervenute segnalazioni riguardo effetti collaterali a breve e lungo termine. Come tutti i trattamenti, tuttavia, possono talora esservi delle reazioni iniziali che non devono essere interpretate con valenza negativa ma come segnale che l’organismo risponde alla stimolazione e che ha iniziato a riorganizzarsi. Solitamente svaniscono in poche ore.

Nelle ricerche mediche condotte dalle Università il controllo elettromagnetico dell’organismo e la sua importanza non sono ancora considerate in modo appropriato. La Tecnologia Vitalfeld non è ad oggi riconosciuta come termine e come metodo terapeutico dalla Medicina Accademica.

Nella Medicina Complementare è invece riconosciuta ed è correntemente praticata in 22 nazioni con crescente popolarità ed efficacia.

Tutta la strumentazione che compone il Sistema e la Tecnologia Vitalfeld è registrata ed approvata dal Ministero della Salute come strumentazione elettromedicale ad esclusivo uso medico.

Indicazioni

La terapia del Campo Vitale trova applicazione in pressoché tutte le situazioni in cui l’organismo si presenta energicamente compromesso o disturbato e si rivela particolarmente utile in caso di carenze immunitarie, con risultati eccellenti anche nel trattamento di patologie come le intolleranze, le allergie alimentari, le allergie inalatorie, le intossicazioni da veleni ambientali, in alcuni casi di neuro-dermatite, asma bronchiale, bronchite asmatica, eczemi cronici e poliartrite o addirittura per stimolare la cicatrizzazione di ferite post-operatorie.

È indicato anche per la cura dei reumatismi e dei dolori di diversa natura come nevralgie, emicranie, cefalee di origine allergica e sindrome mestruale, per la dipendenza da nicotina e da farmaci.

Inoltre consente l’eliminazione di allergie contro medicamenti importanti come antibiotici e derivati, di cui vengono amplificate le frequenze elettromagnetiche.

In questo modo la biorisonanza può essere utilizzata come metodo integrativo durante le cure tradizionali, soprattutto per ridurre la quantità di medicinali da assumere ed evitare così eventuali effetti collaterali, nonché abbassare il livello di intossicazione nell’organismo.

Effetti collaterali

Dalle esperienze terapeutiche raccolte a livello internazionale negli ultimi 15 anni non sono emersi effetti collaterali.

Al contrario il Sistema Vitalfeld propone un trattamento che non sottopone i pazienti ad alcun carico organico, non è doloroso ed è quindi ideale anche come metodo terapeutico per i bambini.

Limiti della terapia

Esistono naturalmente degli ambiti in cui anche la terapia della biorisonanza non può sortire dei successi, come ad esempio in certe forme di disturbi psichici o danni genetici.

In questi casi l’obiettivo principale è quello di offrire all’organismo delle opportunità per ripristinare il proprio equilibrio energetico.